Un sentito Grazie a tutti quelli che mi hanno reso quello che sono

Qui ne citerò alcuni tralasciando i miei professori... per loro credo non ci sia possiilità di "ringraziare" abbastanza.

Ciavarella (mio amico di scuole medie e di gioco, adesso è lontano ma è sempre vicino nel mio cuore; a lui, a Dodi e a Michelonzo, sono legati i più bei ricordi dai WarGame, ai GDR.)

Dodi ( un ricchionazzo della mia infanzia... e non solo di quella, anche se nulla paragonato a Ciavarella, adesso è l'ultimo della generazione di amici di Polla con cui ho ancora rapporti, naturalmente anche fisici ;) abbiamo molto in comune sebbene si sia diversi ed è per questo che abbiamo questa bella amicizia

Johnny Rico (un pistola che mi ha fatto capire che se non ci stai attento un pelo di figa rischia di bruciarti... non voglio aggiungere altro... gli angeli potrebbero fare da spia... questa la capiamo in pochi)

Venom (un pistolone che mi ha dato speranza: forse si può non crescere mai, adoriamo il cinema... abbiamo grosso modo gli stessi gusti... ad esclusione della serie LA MUMMIA che secondo me è inguardabile. É anche lui il responsabile della mia situazione amorosa, LUI mi presentò Unam)

Soren ( quel poco di html e di conoscenza "superiore" dei pc che ho la devo a lui, è anche l'unico sulla faccia della terra convinto che io con le ragazze riscuota un certo successo, Grazie CARO se non ci fossi tu a darmi questo appoggio...)

BJ (un tipo poco raccomandabile che mi ha sempre fatto da voce della coscienza anche quando faccio le cose giuste...., ci conosciamo da quando avevo 6 anni... figuratevi...)

Caboto (che mi ha fatto capire che nella vita puoi vivere senza fare un c***o e per di più godertela senza rimorsi, mi ha anche fratturato il mio bel nasino alla francese con una tavola da surf... ma questa è un altra storia)

Pier ( un amico grazie al quale sono uscito dal guscio della mia bella Italia per visitare l'Europa... peccato poi si sia innamorato e lo si sia perso così...)

e le donne.... che mi hanno fatto apprezzare il bello della vita.... (in senso ironico naturalmente)

Ma sopratutto a COSTANZA il mio primo VERO grande amore che essendosi sposata con un altro mi ha fatto capire che la vita è una stazione dove partono in continuazione treni, anche se non li riesci a vedere o sono lontani... tutto sta ad arrivare al binario giusto in tempo e con tutti i bagagli.... Sono passati anni ma la lezione l'ho imparata.

MIIIII a volte mi faccio paura da solo a rileggere quello che scrivo.....



           
             
           
       
               
             
   
 
             
                       
 Home - Antro Del Drago - Il castello Maledetto- Il cerchio dei Druidi - Il piccolo Borgo - Il Dolmen - L'Osservatorio - Il Libro Magico